News

VIDEO – Incredibile! Arrestato per possesso di marijuana, accende una sigaretta in tribunale davanti al giudice

Era stato processato per possesso di marijuana, ma ha rivendicato la sua petizione per legalizzare la droga accendendosi una sigaretta in aula. Per questo motivo, un ventenne è stato immediatamente portato in prigione per dieci giorni, in attesa di una nuova condanna.

L’incredibile episodio si è svolto in un tribunale della Contea di Wilson, nel Tennessee. Il giovane imputato, Spencer Boston, riporta la CNN, ha dovuto affrontare un processo per possesso di marijuana: non era accusato di traffico di droga, possesso solo per uso personale. Di fronte al giudice Haywood Barry il ragazzo ha spiegato: “Tale processo non dovrebbe nemmeno esistere, dovrebbero semplicemente essere legalizzate le droghe leggere”,  .

Per rimarcare il suo messaggio, il ventenne bene di estrarre una sigaretta di marijuana dalla tasca e di accenderla con un fiammifero fumandola davanti a tutti i presenti. Alla fine, alcuni agenti della sicurezza lo hanno ammanettato e rimosso dalla stanza: “La gente merita di più!”, ha gridato il giovane, suscitando l’ilarità generale dei presenti. Tuttavia, l’episodio è riuscito solo a peggiorare la posizione del ventenne.

Oltre all’accusa di possesso di marijuana ora è anche accusato di oltraggio davanti al tribunale, per questo motivo passerà dieci giorni in prigione e dovrà pagare una multa fino a tremila dollari. La prossima udienza è stata fissata per il 14 aprile.

 

LEGGI ANCHE La donna più vecchia del mondo è morta: si chiamava Fotima Mirzokulova e aveva 127 anni

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook