Vite al limite, la paziente giovanissima muore all’improvviso: Nowzaradan distrutto

Aveva solo 30 anni e aveva preso parte all’ottava stagione del noto programma di TLC. Ecco cosa è accaduto.

Quando ci si mette di mezzo il destino, nulla può fare l’essere umano per sistemare una situazione. E purtroppo, in un caso come quello di Gina Krasley, neanche il dottor Nowzaradan ha potuto far nulla.

Vite al limite, la morte di Gina Krasley a soli 30 anni
Vite al limite, Dottor Nowzaradan- (fonte Youtube, My 600lb life)-mondonews24.it

La giovane donna si era presentata in trasmissione per un grave problema di obesità. Aveva solo 30 anni e pesava 270 kg. La donna era stata protagonista di un episodio della stagione 8 di Vite al limite, trasmesso nel 2020.

Durante la trasmissione, Gina aveva parlato del suo problema, e nello specifico quali erano state le cause della sua obesità. Nel programma, aveva tentato di riprendere il controllo della sua esistenza.

Negli anni, il programma aveva parlato di casi di persone che avevano subito violenze, lutti, abusi sessuali e altri traumi gravi. Anche i problemi alimentari di Gina erano legati a maltrattamenti di tipo fisico e psicologico perpetrati dal padre.

La donna aveva infatti cercato rifugio nel cibo, come via di salvezza e consolazione dalle sue immani sofferenze. Durante il programma, Gina si era molto aperta, parlando anche del suo rapporto con la moglie Beth e il fatto che le sue condizioni di salute avessero inevitabilmente pesato sulla loro vita quotidiana.

Vite al limite: Gina muore a soli 30 anni

Al termine del programma, Gina era molto seguita sui social e nel tempo aveva tentato di aggiornare i followers sui suoi progressi.

Gina Krasley muore durante Vite al limite
Gina Krasley (fonte youtube, TLC)-mondonews24.it

Al termine del programma, Gina aveva perso solo 22 kg, ma aveva proseguito da sé. Su TikTok, era stata promotrice di alcuni video in cui si esibiva in coreografie di danza.

La 30enne, infatti, adorava il ballo e tramite quei reels sul social cinese intendeva portare agli altri il suo messaggio, ossia che “la danza non ha taglie”. Avrebbe voluto aprire una scuola di ballo per persone con esigenze particolari. Purtroppo, il destino ha voluto diversamente, e Gina è morta per cause mai rese note.

Come lei, hanno perso la vita altri sette ex pazienti del programma, nel corso degli anni. Tra questi, citiamo il 54enne Henry Foots, morto nel 2013, Robert Buchel, morto a 41 anni nel 2017, James L.B. Bonner, che si è tolto la vita a 30 anni nel 2018.

E ancora, Lisa Fleming, deceduta a 50 anni nel 2018, Sean Millike, morto a soli 29 anni 4 anni fa, Kelly Mason, 42 anni e Coliesa McMilliam, che ha perso la vita a 41 anni.