Giurisprudenza e finanza

Versamenti e prelievi in contanti dal libretto . Per quali importi ?

E’ possibile fare versamenti in contanti e prelievi  sul libretto presso qualunque ufficio postale, mentre il versamento di assegni può essere effettuato solo presso l’ufficio postale di radicamento del Libretto .

I prelievi giornalieri in contanti di importo superiore ad € 600,00, presso gli uffici postali diversi da quello di radicamento del libretto, possono essere effettuati esclusivamente tramite la c.d. Carta Libretto.

Invece per il libretto  dematerializzato  non esistono limiti  di prelevamento  in qualsiasi ufficio postale.

In ogni caso il prelevamento in contanti di un importo rilevante deve essere compatibile con la disponibilità di cassa dell’ufficio postale che effettua il pagamento : a questo punto, è possibile effettuare la prenotazione della somma da prelevare o richiedere un vaglia circolare negoziabile presso qualunque istituto di credito .

In tal caso non esiste alcun limite di importo .

Nel caso in cui il titolare del Libretto di risparmio postale è residente all’estero troverà sicuramente delle difficoltà di carattere tecnico per effettuare versamenti e prelievi .

In tal caso è necessario recarsi presso il Consolato/ Ambasciata italiana del Paese in cui si risiede, compilare e sottoscrivere un apposito modulo che si chiama ” delega speciale per riscuotere buoni e libretti postali” : questo modulo , verrà autenticato dall’Organo di rappresentanza e unitamente al titolo originario e dei documenti di identificazione del risparmiatore dovranno essere inviati a  Poste Italiane S.p.A.  che provvederà ad inviare l’importo corrispondente mediante assegno vidimato non trasferibile intestato al beneficiario oppure mediante bonifico estero.

Non perderti gli articoli più interessanti è resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook