News

Uomini in minigonne: protesta contro la violenza alle donne

È successo in Turchia. Migliaia di uomini hanno deciso di sfilare per le strade del paese in minigonne e hanno diffuso le loro foto sui social network per protestare contro la violenza alle donne.

La protesta di questi uomini è stata innescata dall’uccisione nel 2015 della ventenne Ozgecan Aslan, ucciso da un autista di autobus che tentò di violentarla. Aslan cercò di difendersi dal suo aggressore con uno spray al pepe, ma l’uomo reagì colpendola con diversi colpi di coltello. Il suo corpo fu trovato tre giorni dopo, bruciato, in un letto di un fiume in una provincia nel sud della Turchia.

Questo atto di estrema violenza ha suscitato rabbia tra i cittadini e l’opinione pubblica: oltre sei milioni di persone hanno condiviso il nome di Aslan su Twitter e molte donne hanno riportato le loro esperienze di abuso. Per sostenerne la causa, gli uomini hanno deciso di pubblicare le loro immagini dove indossano minigonne, evidenziando come la società discrimini ancora le donne per come si vestono.

LEGGI ANCHE Una madre uccide il suo ex marito dopo che aveva tentato di violentare la figlia, ora rischia il carcere

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook