Cronaca

Una tata ha immerso nell’acqua bollente una bimba di 16 mesi per tornare a casa prima

La tata ha immerso nell’acqua bollente una bimba di 16 mesi di cui si stava prendendo cura. Il motivo? Doveva trovare un motivo per far tornare a casa la madre della bimba in modo da poter andarsene prima.

La bimba è stata ricoverata d’urgenza in ospedale a causa di gravi ustioni alla mano e al braccio sinistro. La tata ha detto che la bimba ha accidentalmente toccato la pentola di acqua bollente, solo un tragico incidente quando ci sono bambini piccoli in casa. Ma la sua versione non ha convinto i medici, quindi la madre ha deciso di controllare le immagini registrate dalle telecamere installate in casa e così ha scoperto la scioccante verità:

La tata ha preso la bambina in braccio, poi le ha versato più volte acqua bollente.

La tata, il Daily Mail, è una ragazza di 30 anni del Myanmar che si era recentemente trasferita a Singapore per trovare lavoro, ma aveva nostalgia di casa per cui ha deciso di simulare l’incidente  per poter più velocemente tornare dalla sua famiglia.

Secondo , la donna è ora a rischio di essere arrestata per abuso.

LEGGI ANCHE Forza Serena: un midollo per farla tornare a sorridere

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook