News

Una nonna è stata condannata a rimuovere le foto dei suoi nipoti dai social network

Una sentenza dei Paesi Bassi ha condannato una nonna a rimuovere le foto dei suoi nipoti dai social network, dopo che sua figlia, madre dei bambini, l’ha citata in giudizio per aver violato la loro privacy. La donna anziana è stata sanzionata sulla base del cosiddetto Gdpr, il regolamento generale sulla protezione dei dati, che stabilisce anche un’ammenda di 50 euro al giorno, fino a un massimo di mille euro, se la donna non rispetta la pena.

La sentenza della corte olandese giunge alla fine di un’aspra disputa legale tra la donna e sua figlia, dopo che la prima ha rifiutato a lungo di rimuovere le immagini dei nipoti dal suo profilo sociale, costringendo così sua figlia a farle causa. Ciò che ha stabilito il tribunale è anche in linea con le recenti norme della Corte europea e tiene conto di quanto dichiarato in precedenti sentenze.

La sentenza è stata motivata dal fatto che “Con Facebook, non è possibile escludere la possibilità che le foto diffuse tramite pubblicazione finiscano nelle mani dei criminali”.

LEGGI ANCHE VIDEO – Il mistero della piccola Rosalia, la mummia più bella del mondo

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook