Cronaca

Una madre uccide il suo ex marito dopo che aveva tentato di violentare la figlia, ora rischia il carcere

Anna Paliy, donna di 36 anni di San Pietroburg, madre di tre figli, rischia il carcere perché ha strangolato il suo ex marito, Alexander, mentre cercava di violentare la figlia di 16 anni. L’uomo era entrato nella casa della donna intossicato e aveva attaccato la ragazza. In quel momento la donna ha ha afferrato un accappatoio e con questo lo ha strangolato, ora rischia le sbarre.

La donna ha raccontato al  Mirror che mentre il suo ex marito si toglieva i vestiti diceva alla figlia che dal momento che sua madre non voleva avere rapporti allora li pretendeva da lei:

“Ho afferrato il cavo dalla vestaglia di mio figlia e mi sono precipitata da lui con tutte le mie forze mentre strappava i vestiti di mia figlia. Non mi sono mai sentita così forte, mi sono resa conto che se mi fossi fermata, ci avrebbe uccise tutte “. L’uomo era entrato nella finestra mentre la donna dormiva con i due bambini più piccoli”.,racconta al Mash di San Pietroburgo: “Riconosco la mia colpa, ma non avevo altro modo di sfuggire dalle sue mani”.

Per il suo atto di coraggio ora rischia di passare i prossimi 15 anni in prigione.

LEGGI ANCHE “Tutto il cibo era insipido!” Una donna russa ha ucciso suo marito con 35 coltelli

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook