Cronaca

Una donna è morta in vacanza, tra le braccia di suo marito: i medici hanno sbagliato la diagnosi

Quella che doveva essere una vacanza felice si è rivelata una tragedia per una famiglia nel Regno Unito. In partenza dall’America con il marito e il figlio, una donna  ha trovato la sua fine a causa di una malattia che non sapeva di avere.

Zoe e suo marito Jason, 45 anni, originari di Caerphilly, nel Galles del Sud, sono andati in vacanza in America con il figlio.  Durante le vacanze, la donna ha iniziato  a sentirsi male, ma non si è preoccupata più di tanto, perché sapeva di soffrire della sindrome di Guillain-Barré, un disturbo autoimmune che aveva da oltre 20 anni, ha riferito Wales Online.

I sintomi della malattia comprendono debolezza muscolare, dolore, equilibrio e problemi di coordinazione. In effetti, si è scoperto che Zoe soffriva di una malattia che determina una forte   coagulazione del sangue ma  che i medici non avevano diagnosticato.

Soggetto cointestatario del buono . Si può impedire il rimborso ?

“Mi ha detto che era stanca, ma sembrava stare bene”, ha detto il marito della donna.

Zoe pensava di soffrire di una recidiva della sindrome di Guillain-Barré, ma si è scoperto che la fine era stata causata da un’altra condizione. Anche prima del volo di ritorno, la donna stava peggiorando e i medici le consigliarono di annullare il viaggio. Alla fine, quella notte, la donna morì in albergo, poco prima che intervenissero i dottori.

“È morta tra le mie braccia”  ha ripetuto il  marito.

Fonte: Galles online

Non perderti gli articoli più interessanti è resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook