News

Nuovo concorso nella scuola nei primi mesi del 2020

Il  Decreto Legge che stabilisce le modalità per il bando del concorso scuola straordinario e ordinario è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre e adesso il Parlamento ha 60 giorni per effettuare eventuali modifiche.

La prima notizia importante che occorre dare è che, dunque, la pubblicazione del bando non potrà avvenire prima dei mesi iniziali del 2020. Sembra che il Miur, comunque, voglia fare in fretta, in maniera tale da permettere lo svolgimento della selezione in tempo utile per le assunzioni a tempo indeterminato a partire dal 1° settembre 2020. Fonte Investireoggi.

Manifestazione Anief davanti Montecitorio. Pacifico: “Servono modifiche al decreto “

C’è stato grande dibattito intorno ai requisiti di accesso per la procedura selettiva che vedrà messi al bando circa 24 mila posti per i cosiddetti “precari”. Ecco quali sono:

  1. Il titolo di studio valido per poter accedere alla classe di concorso per la quale si intende partecipare
  2. Le annualità di servizio devono essere tre e non necessariamente consecutive, devono essere state effettuate nell’ intervallo di tempo tra l’a.s. 2011/2012 e l’a.s. 2018/2019 sia su posto comune sia su sostegno
  3. Almeno una delle tre annualità deve essere stata svolta per la classe di concorso per la quale si intende partecipare
  4. Per quanto concerne gli ITP il requisito di base è il diploma (oltre ovviamente gli altri tre di cui sopra)
  5. Per l’accesso al concorso concernente i posti per il sostegno occorre possedere la specializzazione
  6. Il servizio per l’accesso al concorso scuola straordinario deve essere stato effettuato nelle scuole statali; coloro che presentano i medesimi requisiti ma nelle scuole paritarie potranno partecipare ma soltanto per ottenere l’abilitazione
  7. Ogni candidato può partecipare soltanto a una procedura selettiva, o su posto comune o su sostegno
  8. È libera, invece, la partecipazione sia alla selezione per il concorso ordinario che per quello straordinario anche sulla stessa classe di concorso o per la medesima tipologia di posto.

Non perderti gli articoli più interessanti è resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook