Focus

Messico, in ospedale dopo un’erezione di tre giorni: aveva preso incentivi sessuali per i tori

Un uomo è stato ricoverato in un ospedale in Messico per una “erezione di tre giorni”, era l’effetto di uno stimolante sessuale, “corrida”. Come notato nel Daily Mail, il paziente, rimasto anonimo, è stato sottoposto a un intervento di emergenza presso un ospedale di Reynosa City, al confine tra gli Stati Uniti e il Messico. Ha ammesso di aver preso la sostanza mentre “pianificava di fare sesso con una donna di 30 anni”, riferisce il quotidiano peruviano La Republica.

“È stato ricoverato al “Reynosa Specialist Hospital 270”, hanno spiegato i medici alla stampa. “Aveva preso uno stimolante sessuale che aveva comprato da Veracruz, un incentivo usato dagli agricoltori in quella regione per preparare i tori all’inseminazione”, hanno aggiunto gli specialisti. L’uomo sarebbe andato in città, a oltre 900 km di distanza, nel Messico orientale, per acquistare lo stimolante usato per gli animali. Non ci sono informazioni sulla salute dell’uomo dopo l’intervento.

Il priapismo è un’erezione dolorosa di lunga durata. Può causare danni permanenti al pene se non viene trattato rapidamente. Normalmente, la maggior parte delle erezioni diminuisce poco dopo l’eiaculazione. Nei casi in cui persistono più di quattro ore, è necessario un intervento chirurgico.

LEGGI ANCHE Sei turisti rischiano 4 anni di reclusione in Perù per aver defecato nel Tempio del Sole a Machu Picchu

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook