Giurisprudenza e finanza

L’eredità del defunto . Cosa accade quando muore il coniuge senza lasciare figli ?

Il coniuge che sopravvive nel caso che l’altro coniuge muore senza lasciare figli ha diritto a ricevere l’intero patrimonio ereditario ex art. 583 del codice civile ?

Tale patrimonio subisce una decurtazione al 66% nel caso in cui il coniuge vivo debba concorrere per l’eredità con altri parenti del defunto .

Ai parenti quindi, spetterebbe l’altro 33 % che verrà distribuito tra loro in modo equo: se vi sono dunque tre sorelle e quattro fratelli ognuno di loro ha diritto ad una quota pari ad 1/7 del 33% previsto per legge . Anche nel caso in cui il coniuge morto abbia ancora due genitori vivi , quest’ultimi avranno diritto sempre al 33% dell’asse ereditario , mentre al coniuge vivo spetta il 66% .

Soggetto cointestatario del buono . Si può impedire il rimborso ?

Il coniuge vivo però conserva sempre e comunque il cosiddetto diritto di abitazione sulla casa coniugale sia che essa derivi da un lascito testamentario del coniuge morto , sia nel caso in cui sia stata acquistata dai coniugi durante il matrimonio .

Cosa diversa in cui il coniuge morto lascia un testamento  : in tal caso, dovrà prevalere la volontà del   ” de cuis  ”  e quindi si dovrà effettuare una diversa spartizione dei beni ereditari . Si dovrà prima verificare la veridicità del documento (testamento) e una volta verificato ciò non si potrà che assecondare la volontà del defunto espressa in esso.

Non perderti gli articoli più interessanti è resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook