Focus

Bomba in una moschea in Pakistan: 13 morti e 19 feriti

Allarme in Pakistan: almeno 13 persone sono morte in una moschea nella città di Quetta, in Balochistan, a seguito di un attentato dinamitardo.

L’attacco è avvenuto durante la preghiera del venerdì sera, sfruttando il momento in cui i credenti si sono riuniti all’interno dell’edificio religioso, altre 19 persone sono rimaste ferite. Al momento l’attacco non è stato rivendicato.

Secondo Abdul Razzaq Cheema, vice ispettore generale di Quetta, il vice sovrintendente della polizia nella capitale del Balochistan è morto nell’esplosione, insieme all’imam che ha officiato la preghiera del venerdì. Il ministro degli Interni del Balochistan, Zia Langove, ha condannato l’attacco, accusando presunti terroristi di ostacolare la crescita del Paese: “I terroristi hanno paura dello sviluppo del Pakistan. I nemici interni ed esterni stanno cercando di provocare il panico nel paese. “

Non è il primo attacco terroristico a Quetta; lo scorso 7 gennaio, infatti, un dispositivo improvvisato lanciato contro una forza di polizia ha provocato 2 morti e 14 feriti.

LEGGI ANCHE  “Ho deciso di lasciarti”, le strappa rabbiosamente un pezzo di naso e se lo mangia / FOTO

Non perderti gli articoli più interessanti e resta con noi su MondoNews24

Rimani aggiornato, seguici su Facebook